SOLIDARIETA DA PARTE DEI RAGAZZI DEL CEDRES

 Amélie, Désiré, Kafui, Célestin, Ghislain, Antoine e tanti altri ragazzi del CEDRES ci dicono che sono molto dispiaciuti per le notizie che giungono loro dall’Italia. Nello stesso tempo, ci chiedono di trasmettere a ciascuno di voi amici e sostenitori la loro SOLIDARIETA e VICINANCA in questo momento di prova. Ci mandano un ABBRACCIO CALOROSO sapendo che anche loro dovranno prepararsi ad affrontare lo stesso nemico invisibile.