Al pozzo del Cedres: prove tecniche e già tanto entusiasmo

Come ben sapete, lo scavo del pozzo al Cedres è terminato da qualche mese. Solo che per alcuni motivi tecnici non è stato possibile fare le consuete prove con la pompa. Questi giorni ci siamo riusciti! E da quello che ho visto e sentito, quest’opera colma una grandissima attesa delle popolazioni. La stagione secca è stata singolarmente severa quest’anno da costringere uomini e donne (soprattutto queste) a camminare per più di 12 kilometri per trovare l’acqua.
Una volta, dispiaciuto perché la benzina era finita e il gruppo elettrogeno per azionare la pompa spento, mi scusai con una signora venuta proprio in quel momento al pozzo. Mi disse: “Non devi scusarti. L’acqua oramai sta qua. E’ nostra”. Eh sì, mi dissi: è vero perché anche se volessimo non potremmo mai più portare via da lì quel pozzo e neanche quell’acqua. E’ loro per sempre! Questo mi sembra il vero spirito del CeDReS: dare e non poter richiederlo mai in più indietro!
I miei ringraziamenti a voi che ci sostenete sono solo una piccola parte di fronte a tutte le benedizioni che escono dalla bocca delle donne al pozzo del CeDReS! Sono per voi! Forse essendo lontani non vi rendete conto del bene che state facendo per quei bambini, mamme e papà!